Editoriali in Italiano

Italiano

Guida al GDPR per chi non ne vuol sapere: raschia raschia rimane il rischio 😊

Ma se ti dico “rischio” tu che mi rispondi? Er… no non intendo la sequela di insulti o le minacce più o meno velate a cu stai quasi sicuramente pensando, stavo cercando di parlare di GDPR… No, no, GDPR non è una parolaccia, calmiamoci. Insomma volevo solo chiedere che cosa associate alla idea di rischio indicata dal GDPR. Ne parlo qui perché ultimamente ho avuto modo di vedere come molti non hanno bene chiaro cosa sia questo fantomatico rischio di cui si parla. Allora cerchiamo di fare un poco di chiarezza ad un livello che persino io possa capire di…

Guida al GDPR per chi non ne vuol sapere: dice il controller “lei non sa chi sono io”

Manca un anno al GDPR Doom’s Day e ovviamente siamo ancora impreparati ad affrontare la cosa. Non lo dico io, ovvio, ma lo dicono le statistiche. E se i nostri amici al di la delle alpi sono messi non benissimo leggendo queste statistiche, vi lascio immaginare come siamo messi noi. Siccome è un po che mi occupo della faccenda devo dire che mi sembra evidente che la comprensione di cosa sia il GDPR latita tra i responsabili aziendali, e le idee su come implementarlo sono spesso poche ma ben confuse. Ho parlato in articoli precedenti diffusamente sul GDPR in tono…

Caro CISO, ti suggerisco di parlare d’affari con il tuo CdA, evita tecnicismi.

Caro consiglio di amministrazione e caro CISO Penso che dovremmo sempre considerare il nostro lavoro come una parte del business. Abbiamo finalmente iniziato a prendere in considerazione la sicurezza informatica e la protezione dei dati come un problema serio, ma ora la domanda è come valutare un rischio nei nostri piani di analisi e di business… Usualmente la documentazione e le relazioni per l’analisi di rischio, presentati nelle aziende (se e quando vengono presentati ovvio) si limitano, per la maggior parte, all’uso di valori generici (rischio alto, medio, basso), ma non sembra che si usi specificare qualsiasi metrica. Senza metrica è difficile…

Guida al GDPR per chi non ne vuole sapere: a chi hai dato i dati (“so spariti i dati”)?

Se ricordi ho scritto nel post precedente (faccio finta che qualcuno li legga, sai) di cosa dovresti fare per iniziare ad affrontare questa rogna del GDPR. La prima era assumere un DPO, la seconda riguardava i dati… Ma che sono ‘sti dati? voglio dire tutti parlano di dati, ma cosa vuol dire? dove sono? chi sono? cosa fanno? Allora visto che sto scrivendo in italiano assumo che tu che leggi sia italiano e probabilmente interessato alla versione italiana della storia. Quindi vediamo cosa dice il garante al riguardo:   _______________________________________________________________________________________________ http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/diritti/cosa-intendiamo-per-dati-personali Sono dati personali le informazioni che identificano o rendono…

Guida al GDPR per chi non ne vuole sapere: devi iniziare, ma cosa devi fare?

Hai già realizzato che tra un anno dovrai essere conforme alle nuove leggi sulla privacy dettate dal GDPR? Ok Ok ho capito devi pensare di passare da il tuo: “chissenfrega della privacy tanto non è una roba di business “ a “ops se stavolta non faccio le cose per bene rischio una multa fino al 4% sul mio fatturato. maledetto @#][<> GDPR“   e stai entrando in ansia. a dire il vero non credo tu lo stia facendo, anzi credo che continui a dire la prima frase come un mantra, ma facciamo finta che tu ti sia reso conto che…

Happy Chinese new Year -新年快乐

Embed from Getty Images To all my chinese friends and colleagues I send my best wishes for prosperous and healthy new year. Enjoy the spring festival!               我所有的中国朋友和同事我送上我的祝福的繁荣和健康的新的一年。 Related articles Chinese people will make 3 billion trips for the Lunar New Year this month (mashable.com) Millions attempt the trip home for China’s Lunar New Year festival (japantimes.co.jp) Chinese man cycles 300 miles in wrong direction to return home for New Year (telegraph.co.uk) Related posts: No related posts.

Devi fare il budget sulla sicurezza informatica? Se sei stato fortunato: ti sei preso un ransomware

ho pensato che sia cosa utile fare seguito ad un mio precedente post che si chiedeva se era paperino a fare i budget di sicurezza. Diciamolo, uno dei problemi che affliggono il mondo della sicurezza è che in pochi hanno una vaga idea di come costruire un budget che copra questi bisogni e lamentarsi sempre non aiuta a risolvere il problema, ho quindi pensato di scrivere un suggerimento su come venire incontro alla determinazione del valore economico della stesura di un budget di sicurezza informatica. Il problema di costruire il budget della sicurezza è, notoriamente, che chi lo fa deve…

Quando è la sicurezza a pagare I tuoi errori: ma chi li fa i budget di sicurezza… Paperino?

Lo so che non ti piace sentirtelo dire, ma se vieni attaccato da un ransomware, se ti hackerano, se un intruso ti ruba tutti i tuoi dati e via dicendo, al 90% la colpa è solo tua. Il rimanente 10% di colpa la puoi addossare al governo, al tempo, al fatto che non ci sono più le mezze stagioni e via dicendo. Perché ti dico questo? Perché, credilo o meno, ci sono tanti esperti in giro che cercano disperatamente di spiegarti come vanno le cose.  Da saggio Paolo Perego al buon Andrea Monguzzi, una lunga teoria di esperti ha speso…

Caro HR Manager: Storia di un CV e della sua privacy (GDPR lo dici a tua sorella)

Caro HR Manager: Storia di un CV e della sua privacy (GDPR lo dici a tua sorella) Sono un poco preoccupato, perché la mia impressione è che in Italia, a fronte di una delle legislazioni più severe d’Europa e i nuovi vincoli introdotti od in via di introduzione dal GDPR, il concetto di privacy sia altamente sottovalutato. Il problema ovviamente è insito nella storica sottovalutazione italica dell’impatto delle strutture informatiche all’interno dei processi produttivi, decisionali e manageriali. Insomma non ci si interessa, non si capisce, e non si valuta. Di conseguenza non si correggono comportamenti errati e, allo stesso tempo,…

Industria 4.0. Rivoluzione culturale prima che tecnologica

Industria 4.0. Rivoluzione culturale prima che tecnologica Siamo ormai abituati ad avere a che fare con espressioni linguistiche costituite da un nome e due numeri puntati il cui secondo è uno zero: tipo 2.0, 3.0, 4.0 eccetera. Messe in ordine ascendente, le cifre dovrebbero suggerire un’evoluzione, un passaggio verso una versione più avanzata (o aggiornata) di una data situazione o di un certo oggetto. Fra le prime ad imporsi e più note non solo fra gli addetti ai lavori c’è sicuramente “web 2.0”. Si tratta di un fenomeno affascinante dal punto di vista ideale, che ha fatto cultura, che ha…

Posts navigation
Stop censorship
%d bloggers like this: