The gag is back: let’s stop it now!

Berlusconi-comizio
Image via Wikipedia

***************Italian version below**********************

Dear friends across Italy,

Berlusconi’s government is shamelessly trying to bulldoze the infamous “gag law” through Parliament again — a law which undermines the pillars of our democracy. Our politicians are in shambles — only a public uproar can stop it now. Click below to sign the urgent petition for democracy and freedom of information. We only have a few days left!

Sign the petition

It’s outrageous! The infamous “legge bavaglio” is back on the table and Parliament could pass it any day now – only a massive public outcry can stop it.

Berlusconi’s coalition is in tatters, but as he goes down he is using his majority to bulldoze through the “gag law”, which would fatally curb the power of our legal system to fight crime and corruption, and impose draconian penalties for editors, journalists and bloggers who try to hold politicians accountable. Last year, we fought this law and won. Now it is up to us again — let’s fight back to save our democracy!

They could try to push this through anytime! Nearly 500,000 Italians are already calling on Parliament to reject the “bavaglio” law and protect freedom of the press — let’s get to 750,000 now! Click below to sign, then forward this to everyone you know — the petition will be delivered directly to the members of Parliament and at every crucial vote over the next 2 weeks:

http://www.avaaz.org/en/no_bavaglio_2/?vl

With disgraceful new corruption and sex scandals affecting our Prime minister and senior members of the government, including underage prostitution and public contracts given in exchange for girls, Berlusconi’s government is shamelessly trying to pass this law which would restrict judicial surveillance and intimidate editors, journalists and bloggers.

Last year we forced Parliament to shelve the “gag law”, through our huge public mobilization that attracted massive international media attention and helped split the government coalition. But now, Berlusconi’s disastrous mandate seems near its end, and he’s desperately trying to shield himself and his allies from being convicted, and put a lid on the press to stop new scandals being published.

If the “bavaglio law” is finally passed, we will no longer be able to gather crucial evidence to try corruption cases and to hold our politicians accountable, and a fundamental bedrock of our democracy will be demolished. Only we can stop it! Sign the urgent petition now and get everyone to sign on:

http://www.avaaz.org/en/no_bavaglio_2/?vl

Over the last two years, together we’ve successfully obstructed Berlusconi’s multiple attempts to impose gags on the media, the judiciary and the Internet, threatening the very core of our democracy. But as the sun finally begins to go down on his disgraceful government, he is trying again. We cannot let our guard down now — we are the guardians of this democracy. Berlusconi’s cabal is on the offensive, and it’s up to us to show him and his powerful allies that we will keep fighting until our fundamental rights and freedoms are fully respected and protected.

With determination,

Giulia, Luis, Alice, Ricken, Pascal, Benjamin and the rest of the Avaaz team

Più informazioni:

BBC – Italy wiretap law: Wikipedia hides pages in protest
http://www.bbc.co.uk/news/world-europe-15192757

**********************

Cari amici in Italia,

Il governo di Berlusconi sta provando nuovamente a portare a segno in Parlamento l’infame “legge bavaglio”, che metterebbe in pericolo le fondamenta della nostra democrazia. I nostri politici sono in balia delle vicine elezioni, e un sommovimento popolare potrebbe fermarli. Clicca sotto per firmare la petizione urgente per la democrazia e la libertà d’informazione. Ci rimangono pochi giorni!

Firma la petizione

E’ vergognoso! E’ tornata l’infame “legge bavaglio” e il Parlamento potrebbe adottarla in qualunque momento: soltanto un enorme grido d’indignazione può fermarla.

La coalizione di Berlusconi è in frantumi, ma nel crollo si sta trascinando la sua maggioranza per portare a segno la “legge bavaglio”, che minerebbe sensibilmente il potere del nostro sistema giudiziario di combattere il crimine e la corruzione, e imporrebbe sanzioni draconiane contro editori, giornalisti e blogger. L’anno scorso abbiamo combattuto questa legge e abbiamo vinto. Anche questa volta dipende solo da noi: battiamoci con tutte le nostre forze per salvare la nostra democrazia!

Il bavaglio potrebbe diventare legge in ogni momento! Quasi 500.000 italiani stanno chiedendo al Parlamento di respingere la “legge bavaglio” e proteggere così la libertà di stampa: raggiungiamo ora le 750.000 firme! Clicca sotto per firmare e inoltra questa e-mail a tutti quelli che conosci – la petizione sarà consegnata direttamente ai parlamentari durante ogni voto cruciale da ora fino alle prossime due settimane:

http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio_2/?cl=1306579879&v=10593

A fronte di nuovi vergognosi scandali sessuali e episodi di corruzione che hanno colpito il Premier e alcuni membri del governo, incluse accuse di prostituzione minorile e appalti assegnati in cambio di ragazze, il governo di Berlusconi sta facendo di tutto per far passare questa legge, che limiterebbe pericolosamente il potere giudiziario e metterebbe il bavaglio agli editori, i giornalisti e i blogger.

L’anno scorso abbiamo costretto il Parlamento a chiudere nel cassetto la “legge bavaglio”, grazie a un’enorme mobilitazione pubblica, che ha attirato l’attenzione dei media internazionali e ha aiutato a dividere la coalizione governativa. Ma ora che il suo disastroso mandato sta volgendo al termine, Berlusconi sta disperatamente cercando di proteggere se stesso e i suoi alleati dalle condanne e censurare preventivamente la stampa per fermare nuovi scandali dall’essere pubblicati.

Se la “legge bavaglio” passerà, non potremo più raccogliere le prove investigative contro i casi di corruzione e mafia e chiedere conto ai nostri politici, e un fondamento della nostra democrazia sarebbe distrutto. Solo noi possiamo fermare tutto questo! Firma la petizione urgente ora e invita tutti i tuoi amici a farlo:

http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio_2/?cl=1306579879&v=10593

Negli ultimi due anni insieme siamo riusciti a ostacolare i molteplici tentativi di Berlusconi di imporre i bavagli ai media, al sistema giudiziario e a internet, che avrebbero messo in pericolo il cuore della nostra democrazia. Ma ora che questo scandaloso governo è al tramonto, Berlusconi ci sta provando di nuovo. Non possiamo abbassare la guardia proprio ora: siamo noi i guardiani della nostra democrazia. Il complotto del governo è ora all’attacco, e sta a noi dimostrare che continueremo a combattere finché i nostri diritti fondamentali e le nostre libertà saranno definitivamente rispettati e protetti.

Con determinazione,

Giulia, Luis, Alice, Ricken, Pascal, Benjamin e il resto del team di Avaaz

Più informazioni:

Corriere della Sera – Un divieto senza senso
http://www.corriere.it/politica/11_ottobre_05/intercettazioni-un-divieto-senza-senso-giovanni-bianconi_2c8831be-ef16-11e0-a7cb-38398ded3a54.shtml

Il Fatto quotidiano – Giulia Bongiorno: “Non sarò relatrice di questo obbrobrio”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/04/intercettazioni-bongiorno-non-saro-certo-la-relatrice-di-questo-obbrobrio/162069/

La Repubblica – Caselli: “Togliere le intercettazioni è come eliminare ai medici le Tac”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/04/intercettazioni-bongiorno-non-saro-certo-la-relatrice-di-questo-obbrobrio/162069/

Wikipedia – Sciopero contro la “legge bavaglio”
http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Comunicato_4_ottobre_2011

Valigia blu – Comma ammazza-blog: un post a rete unificata
http://www.valigiablu.it/doc/540/comma-ammazza-blog-un-post-a-rete-unificata.htm

La libertà è partecipazione informata – raccolta firme contro la legge bavaglio
http://nobavaglio.it/

1306579879.gif

Support the Avaaz Community!
We’re entirely funded by donations and receive no money from governments or corporations. Our dedicated team ensures even the smallest contributions go a long way. btn_donatenow.png

To the official site of Related Posts via Taxonomies.

CC BY-NC-SA 4.0 The gag is back: let’s stop it now! by The Puchi Herald Magazine is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.